Ministero dell’Interno - 22 marzo 2018

Si è insediato oggi il nuovo consiglio direttivo dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

L’organismo, costituito con decreto del ministro dell'Interno 8 marzo 2018, ha ampliato la sua composizione e reso più incisivi i suoi compiti, così come prevedono le modifiche al codice antimafia della legge 161/2017.

Attualmente è presieduto da un direttore ed è composto da:

  • due magistrati (di cui uno designato dal procuratore nazionale antimafia);
  • un rappresentante del ministero dell'Interno;
  • due esperti in materia di gestioni aziendali e patrimoniali;
  • un esperto in materia di progetti di finanziamenti europei e nazionali.

L'Agenzia ha già avviato una profonda riorganizzazione chiudendo il 2017 con risultati da record per quanto riguarda le destinazioni dei beni immobili.

Il nuovo consiglio direttivo inizia i lavori in un momento particolarmente sfidante. L'Agenzia ha un programma impegnativo che punta a destinare circa 2.500 beni. In calendario sono state inserite 11 conferenze di servizi, per l'acquisizione di manifestazioni d'interesse alla destinazione dei beni, e una serie di iniziative per il miglioramento delle gestioni aziendali.

Seguiteci sui Social Media dell'Associazione

Pagina Facebook Manager WhiteList Pagina G+ Manager WhiteList Pagina Linkedin Manager WhiteList

Logo CNA Professioni

 Affiliato a 

 CNA Professioni